Dopo due settimane di una felice vacanza con gli amici, era ora di andare a casa, quando all'ultimo minuto il mio "senso sprezzante" mi diceva che era troppo presto per andarsene. Perciò, decisi che sarei rimasto altri quattro giorni, e avrei sfruttato al massimo quel poco di tempo che avevo lasciato in Messico da solo. L'ultima cosa che volevo era stare in un megaresort di Puerto Vallarta, così ho guardato in alcuni hotel boutique e bed & breakfast nella Zona Romantica della città - ed è così che ho scoperto la gemma nascosta conosciuta come Rivera del Rio. Due giorni dopo mi ritrovai in una strada isolata e nascosta che costeggiava il Rio Cuale, salendo le scale verso la mia nuova casa lontano da casa.

L'umidità era implacabile quindi era già una fetta di paradiso ritrovarmi nella fresca hall dell'hotel a metà agosto, ma con una sola occhiata all'interno sapevo che sarebbe stata un'esperienza che sarebbe stata "cool" per un intero altro livello.

In pochi minuti, mi è stato servito il miglior margharita che penso di aver mai avuto nella mia vita (che è stato, ovviamente, seguito da un secondo). Dopo una bella chiacchierata sul balcone con Diego, così come una passeggiata attraverso la splendida hall che viene fornito con una piscina olimpionica all'aperto, pianoforte e arredamento squisito, ero tutto pronto.

Di proprietà e gestito da Alexander James Andriadis Killen, la Rivera del Rio aveva bisogno di un importante aggiornamento quando ha acquistato la proprietà. Dopo alcuni anni di incredibile lavoro e rinnovamento - tra cui il collegamento dell'enorme edificio a un altro edificio sul lato sud - l'hotel con otto camere era aperto e pronto per gli affari. In pochi anni dalla sua apertura, Rivera del Rio si è già affermata come una delle prime ville bed and breakfast messicane, rastrellando in innumerevoli recensioni a cinque stelle da viaggiatori di tutto il mondo che hanno una passione intelligente per lo stile, il lusso e la vecchia Hollywood glam .

La prima notte mi sono concessa nella suite attico e, anche se avevo appena trascorso due settimane immergendomi nella bellezza di gran parte del Messico occidentale, questa notte di penthouse perfezione è stata considerata una delle attrazioni più importanti della mia vacanza. Il mio balcone privato ha dato
ho una visione quasi a 360 gradi della città, della giungla e dell'oceano oltre. Quando sono tornato più tardi quella sera, ero sicuro di andare verso la jacuzzi sul tetto alabastro e la piscina. Mentre ribollivo sotto una cupola di stelle, per un breve istante, mi è venuto in mente l'idea di rinunciare alla mia vita a casa e restare qui per sempre.

In effetti, ogni camera del Rivera del Rio ha il suo tema unico. Dalla Scarlett Room, alla Green Room, alla Cortez Suite e altre, ogni camera è progettata in modo impeccabile e porterà un'atmosfera e un carattere indimenticabili per il vostro soggiorno.

Ogni angolo della Rivera del Rio gocciola in eleganza e stile, quindi non è un caso che l'hotel sia famoso per molto più che viaggiare da solo. VOGUE e l'italiana ELLE hanno sfruttato appieno l'interior design dell'hotel per le location dei servizi fotografici, così come il regista Tony Scott,
che ha usato l'hotel come location in uno dei suoi film.

Non è il caso di riposare sugli allori, ma anche Alexander sta intraprendendo una nuova avventura in un hotel boutique. In fondo alla strada si trova il suo nuovissimo Garlands del Rio, un'esperienza altrettanto magica in un hotel che ha celebrato la sua inaugurazione il 30 ottobre. Accanto al Rio Cuale, il Garlands del Rio vanta otto splendide camere e una serie di servizi e comfort per la vostra vacanza messicana. Per quanto fosse difficile dire addio alla mia avventura messicana, la mia fidata intuizione mi ha fatto ricordare che tutti i finali portano a nuovi inizi. Ho la sensazione che tornerò prima di quanto penso, ma la prossima volta dovrò lasciare intuire il mio intuito
guidami in un'altra decisione difficile - quale di questi due hotel devo scegliere per il mio prossimo viaggio da sogno.

> Descargar pdf